menù

2012

PROFILE

a cura di elena privitera e marco  filippa

EN PLEI AIR Artecontemporanea - Pinerolo TO

 

Il titolo del progetto è volutamente espresso in inglese per la sua molteplicità di accezioni e per la sua indubbia ambiguità di lettura (pro-file). E oggi l’identità è sempre più al centro della condizione post-moderna o, per dirla sempre con Bauman, di quella modernità liquida in cui ci muoviamo come nomadi glocali in perenne stato precario. L’identità è sicuramente al centro dei linguaggi virtuali dei social network e della rete in genere: nickname, password ci identificano nel compilare form, per partecipare a newsletter o social network. Il problema dell’identità, in un mondo sempre meno determinato nei confini geografici e geopolitici, rivela in se la necessità di riconoscersi in una comunità che è sempre meno identitaria e si sgretola in miriadi di appartenenze fragili.

 

L’attenzione che poniamo è tutta dentro al concetto di autorappresentazione che insinua nuovi significati nel fluttuare della rete assumendo il termine profile (profilo), sostantivo che ci rimanda ad album fotografici, note, diari, pagine di annotazioni e messaggi cifrati, in sintesi il “profilo” di cui parliamo è una chiara “biografia descrivente le caratteristiche più salienti del soggetto”, così recita il dizionario, pertanto è un ritratto self portrait, aggiungiamo noi, anche quando è un autoritratto.

 

Alessia Clema nelle sue teste (memoria)ci offre un suo punto di vista concentrato sul volto dematerializzato nelle trasparenze, in cui si addensano le cose  scelte per rappresentarsi; in qualche modo sono degli autoritratti i suoi, di altre persone però.

Quanti registri, tecniche, regole, emozioni, pensieri... idee circolano; quanti modi di rispondere al progetto.

ALESSIA CLEMA

Via Bodoni, 36 Saluzzo CN Italia

+39 338-2465341

menù
ALESSIA CLEMA
ALESSIA CLEMA
ALESSIA CLEMA
ALESSIA CLEMA